Appalti. Cuccello: "Perfezionare il codice ma senza stravolgere le norme"

Roma, 26 giugno- “Come Cisl ormai da tempo sosteniamo con forza la necessità di perfezionare il codice degli appalti, senza per questo stravolgerne le normative”. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello. “Infatti - continua Cuccello- pur consapevoli del fatto che c’è l’esigenza di completare l’iter attraverso l’applicazione di importanti capitoli come ad esempio quello del rating d’impresa e convinti che il lavoro compiuto finora sia stato positivo, non vorremmo che al grido di: ‘semplificazione, semplificazione!’ si accompagnasse un altro retro pensiero che è quello di ritornare a mani libere sulla questione degli appalti nei quali spesso si annida il malaffare così come testimoniato dalle troppe inchieste avutesi in questi anni ed anche negli ultimi giorni. Troppo spesso ci si dimentica che nella filiera degli appalti circa il 12 % dei lavoratori vive sotto la soglia di povertà, come ricordava il Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, e che purtroppo sempre più spesso questi lavoratori rischiano la propria vita. Non dimentichiamo infatti che 3 persone al giorno muoiono per incidenti sul lavoro e molte provengono proprio dal settore dell’ edilizia, dei beni e servizi. Quello che dunque chiediamo è di perfezionare il sistema ma senza giocare ad un continuo cambiamento delle norme che provoca incertezza del diritto, contenziosi con le Amministrazioni, blocco delle opere e che manda, così, in corto circuito l’ economia del paese”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa