Ferrovie. Sindacati, Sospendere riduzione carri soccorso. Serve incontro

Roma, 27 giugno 2018.  “La riduzione da 28 a 20 dei carri soccorso che intervengono in caso di incidenti ferroviari come svii di vagoni o locomotive, è improponibile”. È quanto denunciano Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fast Ferrovie, in merito alla decisione assunta nel passaggio gestionale da Trenitalia a Rete ferroviaria italiana, spiegando che: “se attuata rischia di avere ripercussioni pesanti su tutta la circolazione ferroviaria in caso di necessità di intervento”.
“Già 28 postazioni di carri sono insufficienti - spiegano le organizzazioni sindacali - perché tarate sul traffico ferroviario risalente ad anni fa mentre oggi ci sono mediamente 8.500 treni in circolazione ogni giorno. Ridurre i carri soccorso non è rispondente alle attuali ed~accresciute esigenze di efficienza e di sicurezza e significa allungare i tempi di intervento e di ripristino della rete ferroviaria”.
“Abbiamo avanzato una richiesta di incontro urgente a Rfi e a Trenitalia per affrontare la questione, e nell’attesa ne chiediamo la sospensione immediata. Ci auguriamo - concludono Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fast Ferrovie - che la rincorsa alla riduzione dei costi da parte del gruppo Fs Italiane non determini, come in passato, una riduzione delle capacità della rete ferroviaria e quindi della regolarità e della puntualità”.
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa