Ilva. Furlan, incidente fatto grave, chiama in causa la mancata sicurezza

Riccione, 17 novembre 2015. Furlan:"non si può continuare a morire di lavoro nell'indifferenza generale". L'incidente allo stabilimento di Taranto dell'Ilva che ha provocato la morte questa mattina di un operaio di 48 anni "è un fatto molto grave che chiama in causa ancora una volta il problema della mancata sicurezza sul lavoro nel nostro paese". Lo ha detto la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan."Non si può continuare a morire di lavoro nell'indifferenza generale - ha detto Furlan dalla Conferenza nazionale organizzativa programmatica della Cisl a Riccione -. E' una notizia che ci addolora profondamente. Siamo vicini alla famiglia del lavoratore a cui va il cordoglio commosso della Cisl. Leautorità dovranno fare piena luce su questa vicenda, accertando le responsabilità"."E' davvero inaccettabile - ha aggiunto - perdere la vita mentre si svolge il proprio turno di lavoro per una evidente inefficacia delle misure di prevenzione e di sicurezza. Dobbiamo fare tutti di più su questo tema nel nostro paese. Non bastano le leggi. Bisogna farle rispettare e fare periodicamente i controlli adeguati per evitare queste tragedie".

Leggi anche:

Lavoro. Muore a Napoli durante un sit-in. Corteo CGIL CISL UIL di solidarietà ai lavoratori  Lavoro. Muore a Napoli durante un sit-in. Corteo CGIL CISL UIL di solidarietà ai lavoratori
3 febbraio 2017. Corteo di solidarietà oggi a Napoli, promosso da Cgil Cisl Uil, dei lavoratori delle pulizie scolastiche colleghi di un altro...
Sicurezza. Furlan: Sicurezza. Furlan: "Ad Agrigento ancora una giovane vita stroncata sul luogo di lavoro. E’ una emergenza nazionale"
Roma,18 aprile 2018.  “Ad Agrigento ieri un nuovo incidente sul lavoro e la giovane vita di un operaio di 25 anni stroncata. Un’altra...
Lavoro. Furlan: Lavoro. Furlan: "È una carneficina continua. La politica ponga tema sicurezza tra priorità azione di governo"
Roma, 13 maggio 2018. “Ancora un terribile incidente sul lavoro. È una carneficina senza soluzione di continuità che ci addolora e ci indigna come...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa