• Notizie
  • Comunicati stampa

Crollo Genova. Furlan: "La città ha voglia di rialzarsi e ricominciare. Basta polemiche, ci sono molte cose da fare"

Genova, 31 agosto 2018 - "Genova ha voglia di rialzarsi e di ricominciare, questo e' molto importante. Abbiamo bisogno di poche polemiche e ci sono molte cose da fare a favore delle imprese, dei lavoratori, delle famiglie delle vittime, degli sfollati e del futuro della citta'". Cosi' la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, questa mattina a Genova per incontrare i delegati sindacali, il governatore Giovanni Toti e il sindaco Marco Bucci e fare il punto dopo il crollo del ponte Morandi. "Bisogna pensare a ricostruire il ponte ma guardare anche oltre: una nuova viabilita' per la citta' e un sostegno reale all'economia genovese ligure" ha detto  ricordando anche il "bellissimo segnale" che hanno dato i lavoratori edili "disponibili a lavorare 24 ore su 24 per intervenire a sostegno della citta', come Renzo Piano che ha dimostrato che guardando al futuro si puo' davvero immaginare una citta' migliore. È importante oggi stare vicino ai parenti delle vittime, a chi ha perso la casa ma anche al lavoro e all'economia genovese.  Genova e la Liguria - ha osservato - hanno bisogno delle infrastrutture per guardare al futuro: Gronda e Terzo valico sono assolutamente indispensabili. Dobbiamo utilizzare tutti gli strumenti che si utilizzano nel paese in situazioni davvero straordinarie, in termini fiscali, di sostegno al reddito, di ammortizzatori sociali, di incentivi alle imprese che vogliono venire a Genova a investire". "Mi pare che Comune e Regione stiano lavorando con grande efficacia per dare una risposta a chi ha perso la casa: le priorita' ora sono il sostegno alle famiglie, al reddito e il tema delle infrastrutture" ha concluso Furlan. 

Leggi anche:

Genova. Furlan: Genova. Furlan: "Una ferita sempre profonda per tutti gli italiani. Ritardi del Governo incomprensibili"
14 settembre 2018 - “Un mese fa la tragedia immane di Genova. Una ferita ed un dolore profondo per tutti gli italiani. Ma i ritardi del Governo sono...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa