• Notizie
  • Comunicati stampa

Manovra. Sbarra: "Dopo la bocciatura Ue il Governo non si isoli e ascolti le proposte del sindacato"

24 ottobre 2018 - “È la prima volta che l’Europa esprime un giudizio negativo rispetto ai parametri tecnici di un Def italiano. Solo che questa volta c’è un aggravante: le linee del Documento sforano il deficit senza mettere in campo investimenti su lavoro, crescita e occupazione. In pratica si mette il debito quasi esclusivamente al servizio di spese correnti. È da questo scarso coraggio, e non certo da complotti internazionali, che deriva il pesante giudizio dei mercati e della Ue. Il governo rimetta mano alla Manovra e ascolti le proposte unitarie del Sindacato e raddrizzi la rotta seguendo la bussola della coesione, della sostenibilità economica e sociale, della riqualificazione delle infrastrutture materiali e sociali e soprattutto dell’occupazione stabile e produttiva”.
Lo afferma in una nota il Segretario generale aggiunto della Cisl Luigi Sbarra, commentando la bocciatura di ieri della Commissione Ue in merito al Def del Governo.
“Il Governo – ha aggiunto Sbarra a margine della Conferenza regionale dei servizi in rete della Cisl Emilia Romagna - non deve fare l’errore di radicalizzare lo scontro con Bruxelles: non può dire ‘me ne frego’. Apra una fase nuova di attiva collaborazione con le Parti sociali nel disegno delle strategie di sviluppo e rassereni i rapporti internazionali: non si può vivere in un clima da perenne campagna elettorale”.
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa