• Notizie
  • Comunicati stampa

Lavoro. Furlan: "Da Mattarella giusto l'appello a fare di piu’ per la crescita del paese"

Roma, 8 novembre 2018 - “Bisogna ripartire dal lavoro se vogliamo far crescere il paese, come ha ribadito oggi con grande fermezza e determinazione il Presidente della Repubblica Mattarella”. Lo ha detto la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, concludendo in Campidoglio l’assemblea unitaria delle categorie della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil. “La classe politica dovrebbe fare proprio l’appello di Mattarella: lo sviluppo e la crescita del nostro paese sono direttamente connessi con la sua unità. Ma la manovra del Governo non è adeguata a questa sfida, come dimostrano anche le previsioni economiche di oggi della Ue sulla crescita del nostro Pil, la peggiore d’Europa, una stima molto preoccupante. La migliore risposta all’Europa è fare proprio la ricetta indicata coggi dal Capo dello Stato: favorire gli investimenti delle imprese, puntare a ridurre con interventi forti il divario Nord-Sud, ponendo come obiettivo il lavoro per tutti, la coesione territoriale, le infrastrutture, la messa in sicurezza del territorio, una pubblica amministrazione più efficiente, la riduzione delle diseguaglianze e l’integrazione sociale. Queste sono le vere priorità anche del sindacato. Ed il Governo farebbe bene a modificare il proprio approccio autosufficiente, aprendo un confronto vero con le parti sociali sulle modifiche da apportare alla legge di bilancio per favorire la crescita, gli investimenti e l’occupazione stabile dei giovani”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa