Alitalia. Oggi incontro al Mise. Furlan: "Bene ruolo Fs e partecipazione dei lavoratori"

Roma, 13 dicembre 2018 - "Ci sono le premesse positive, speriamo di avere dei risultati".  E' quanto ha dichiarato la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan,  al termine dell'incontro di oggi al Mise tra il ministro Luigi Di Maio e i sindacati. "Credo sia giusto ed opportuno avere un tempo maggiore per creare un progetto industriale serio a garanzia di rilancio di Alitalia,  una azienda importante per l'economia del nostro paese che almeno da venti anni vive una condizione di instabilita' e vicissitudini che tutti conosciamo", ricorda.
"Non dobbiamo commettere gli errori del passato. Sei mesi in piu' possono consentirci di trovare le condizioni per ridisegnare le prospettive di sviluppo di Alitalia. Ecco perche' la Cisl vede molto bene il ruolo di garanzia, come avviene gia' in Francia non solo sul piano finanziario ma anche industriale di una azienda seria come Ferrovie dello Stato in una logica di integrazione e di innovazione importante fra queste due aziende. Le manifestazioni di interesse di Easyjet e di Delta - sottolinea- sono certamente importanti ma vogliamo capire bene i piani di sviluppo. Noi crediamo che bisogna ricollocare Alitalia nel mercato del trasporto aereo e rafforzare le rotte intercontinentali, in particolare in America". Per la Cisl "nel nuovo assetto societario di Alitalia sarebbe un bel segnale anche per il paese se potessimo realizzare una forma di democrazia economica attraverso l'azionariato dei dipendenti, naturalmente in forma volontaria. La partecipazione collettiva dei lavoratori puo' diventare davvero una delle componenti fondamentali nella scommessa per il rilancio ed il futuro di Alitalia", conclude.

Stampa