• Notizie
  • Comunicati stampa

Immigrati. Furlan: "Una vergogna la morte di un altro bracciante nel rogo di San Ferdinando"

17 febbraio 2019 - ‪“È una vergogna la tragica morte di Moussa Ba, un altro bracciante bruciato nel ghetto di San Ferdinando. Le istituzioni nazionali e locali non sono state capaci di offrire piani di accoglienza ed alloggi stagionali per chi vive in condizioni disumane ed incivili di schiavitù. Basta indifferenza‬”. Lo scrive oggi su twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, tornando sulla vicenda del bracciante senegalese di 29 anni, Moussa Ba, morto nell’incendio della baraccopoli di San Ferdinando, dove ogni anno accorrono migliaia di migranti stagionali.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa