• Notizie
  • Comunicati stampa

Amianto. 27°anniversario della Legge 257. Cgil, Cisl, Uil a Governo: "Occorre riprendere un'azione decisa e incisiva di lotta all'amianto"

27 marzo 1992 – Oggi 27 marzo ricorre il 27°anniversario della Legge 257 che nel 1992 decretava la messa la bando dell’amianto nel nostro Paese. Dopo 27 anni è stato bonificato meno di un quarto dell’amianto presente nelle nostre abitazioni, negli uffici e nelle imprese, mentre continua la strage silenziosa di oltre 3.000 vittime all’anno a causa dell’amianto". Così in una nota congiunta i segretari confederali di Cgil, Cisl, Uil Emilio Miceli, Angelo Colombini e Silvana Roseto

"Cgil, Cisl, Uil insieme alla Conferenza delle Regioni e all’ANCI, l’associazione dei Comuni,  - spiegano i tre segretari  - hanno richiesto ai Ministri Di Maio, Grillo e Costa, di attivare gruppi di confronto nei singoli Ministeri e di riattivare la cabina di regia presso la Presidenza del Consiglio, insediato dai precedenti governi, per accelerare i programmi delle bonifiche, per migliorare la tutela sanitaria e soprattutto per assistere e indennizzare le vittime e i loro familiari con un deciso potenziamento delle prestazioni economiche del Fondo per le Vittime dell’Amianto.
Cogliamo l’occasione del 27° anniversario della legge 257 del 1992 per rinnovare la richiesta ai Ministri Di Maio, Grillo e Costa di attivare gruppi di confronto nei rispettivi Ministeri e la ricostituzione del Comitato Interministeriale presso la Presidenza del Consiglio per riprendere una azione decisa e incisiva per liberare definitivamente i lavoratori e i cittadini italiani dalle minacce mortali dell’amianto" conclude la nota.

 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa