• Notizie
  • Comunicati stampa

Sblocca cantieri. Cuccello: "Sospendere codice appalti è un attacco al mondo del lavoro"

Roma, 30 maggio 2019 - “L’emendamento presentato dalla Lega al Senato, di cui ha parlato oggi il Ministro dell’ Interno Matteo Salvini, che chiede di sospendere per due anni il codice degli appalti, è un attacco al mondo del lavoro ed alle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro”. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello. ‘Non è con i colpi di spugna che si risolvono i problemi del Paese. Bisogna invece dare piena attuazione al codice degli appalti che va sicuramente migliorato e reso omogeneo, ma non dissolto. Con la sospensione proposta dalla Lega, oltretutto, si rischia di abbassare i controlli nei confronti delle infiltrazioni mafiose su cui farebbe bene a preoccuparsi anche il Ministro dell’Interno vista la loro continua ed inesorabile espansione in tanti settori economici del nostro paese. Per la Cisl sarebbe più opportuno che l’attenzione in merito allo sblocco delle opere si concentrasse sui ritardi e sugli ostacoli di natura tecnica e burocratica nella fase di progettazione di un’opera, nel bando e nella cantierizzazione. Se vuole occuparsi di una materia così delicata, il Ministro Salvini non lo faccia servendosi dei soliti slogan ma attraverso un confronto costruttivo e ragionato con le parti sociali, un confronto che invece questo governo, nel suo insieme, continua a disattendere ormai su troppi aspetti”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa