• Notizie
  • Comunicati stampa

Sblocca cantieri. Furlan: "La sospensione per due anni del codice appalti proposta da Salvini un pesante passo indietro su sicurezza e legalità"

Roma, 31 maggio 2019 - "Siamo interdetti perche' il codice degli appalti nasce proprio per affrontare con serieta' il contrasto forte alla corruzione e alle infiltrazioni delle mafie negli appalti pubblici". Cosi' la Segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan a margine della celebrazione dei 100 anni della Organizzazione Internazionale del Lavoro commenta la proposta di Salvini di sospendere per due anni il codice degli appalti. "Non c'è dubbio che il testo possa essere migliorato ma sospenderlo significa davvero fare un passo indietro pesante e controproducente per la sicurezza e per la trasparenza e la legalità"
La leader della Cisl si è poi espressa sui dati diffusi dall'Istat sul Pil: "Sono la conferma della difficolta' estrema del Paese a crescere. C'e' da augurarsi che finita la campagna elettorale,che ha bloccato l'attività del governo per mesi, si riprendano le fila di questioni importanti, come la crescita, lo sviluppo e quindi il lavoro. Abbiamo una finanziaria piena di incognite: sulle spalle degli italiani c'e' gia' uno zainetto di 40 miliardi, senza considerare la Flat Tax", conclude Furlan.

Stampa