• Notizie
  • Comunicati stampa

Corte Conti. Ganga: "Quadro preoccupante su lotta evasione. La Cisl chiede da tempo la revisione del sistema fiscale"

Roma, 26 giugno 2019 - "La relazione del Procuratore generale della Corte dei Conti ha tracciato oggi un quadro preoccupante sulla lotta all’evasione fiscale nel Paese". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Ignazio Ganga. "La Cisl è da sempre contraria a qualsiasi forma di condono o rottamazione e la Corte certifica come questi impediscano l’incremento delle entrate. Senza risorse non si potrà fare alcun intervento fiscale perché una riforma dovrà essere sostenibile finanziariamente così come sottolinea anche la stessa Magistratura contabile. La nostra grande preoccupazione, che condividiamo con la relazione odierna, è che a fronte di modeste riduzioni dell’ Irpef si registrino salati incrementi dell’imposizione locale, così come già avvenuto in passato, che finirebbero per vanificare qualsiasi intervento sul rilancio dei consumi e dell’economia. La Cisl chiede da tempo la revisione del sistema fiscale nel rispetto del criterio costituzionale della progressività, che sia compatibile con gli equilibri di finanza pubblica e, soprattutto, che siano evitati tagli a servizi e prestazioni sociali per ridurre le imposte a pochi o peggio aumenti di altre imposte per tagliare magari in modo flat l’Irpef restituendo benefici per i titolari dei redditi più alti. La Cisl è pronta per una riforma nell’interesse del Paese e su questo ha presentato una propria proposta di legge di iniziativa popolare tesa a rivedere il peso fiscale per chi ha sopportato più duramente il costo della crisi: lavoratori dipendenti e pensionati".

Stampa