• Notizie
  • Comunicati stampa

Istat. Sbarra: "Dati incoraggianti ma permane grave divario Nord- Sud e non sale l' occupazione dei giovani"

1 luglio 2019 - "I dati diffusi oggi dall'Istat sull'andamento dell'occupazione nel mese di maggio sono incoraggianti anche se permane il profondo divario tra Nord e Sud e la mancanza di lavoro per tanti giovani costretti ogni mese a cercare una opportunità occupazionale nelle regioni del nord o all'estero". Lo ha sottolineato oggi il Segretario generale aggiunto della Cisl, Luigi Sbarra, ad un convegno a Marcellinara in provincia di Catanzaro.
“È significativo che l'occupazione sia scesa di 34 mila unità nella fascia tra 35-49 anni mentre aumenta soprattutto nella fascia over 50, cosa dovuta in buona parte al fatto che le riforme pensionistiche mantengono le persone più a lungo di prima al lavoro, nonostante quota 100. Restiamo comunque tra gli ultimi in Europa e primi per la quota di Neet, con una grave ipoteca di 160 vertenze aperte al Mise che riguardano il destino di 200 mila lavoratori. Continua a pesare nel nostro paese la mancanza di investimenti sulle infrastrutture materiali e immateriali, la carenza di una politica fiscale funzionale allo sviluppo, una visione delle politiche attive del lavoro moderna ed efficace. Il Governo dovrebbe mettere il lavoro al centro delle proprie scelte, con una strategia di politica industriale, la ricerca di soluzioni positive ai tavoli sulle crisi aziendali aperti al Mise, un piano di rafforzamento del sistema di formazione ed istruzione volto ad affrontare le innovazioni tecnologiche, il rafforzamento dell’istruzione universitaria che mostra forti debolezze anche in settori tradizionali, come nel caso dei medici, una nuova e forte attenzione al Sud. Infine, sul versante delle politiche del lavoro, serve una modifica al decreto dignità che restituisca ruolo alla contrattazione collettiva, anche aziendale,  nell’individuazione delle causali ed una accelerazione sul versante del rafforzamento dei centri per l’impiego, annunciate da mesi ma ancora al palo. Tutto questo dovrebbe essere oggetto di un confronto tra il Governo e le parti sociali, cosa che finora non è purtroppo avvenuta".
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa