• Notizie
  • Comunicati stampa

Alitalia. Furlan: "Domani ci aspettiamo risposte chiare da Di Maio sul futuro della compagnia"

Aosta, 2 luglio 2019  - "Speriamo che il presidente del consiglio Conte venga con delle risposte alle tante questioni che noi nella nostra piattaforma unitaria, nelle tante azioni di mobilitazione abbiamo presentato: gli incontri servono se si fanno passi avanti". Lo ha detto la Segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan, ad Aosta, nel corso della Conferenza organizzativa della Cisl della Valle d’Aosta, a proposito dell'incontro a Palazzo Chigi con i Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, inizialmente previsto lunedì e poi rinviato. "Vediamo poca capacità nella gestione delle crisi, poca attenzione, si pensa ad altro e non a questo"-  ha aggiunto Furlan.
“Il tema delle crisi industriali in tutti i settori dalla manifattura ai servizi ed ovviamente a tutto il terziario è il tema che ci assilla di più". Secondo la Segretaria generale della Cisl “c'è poca attenzione allo sviluppo, alla crescita, ai settori produttivi e troppo spesso il tema del lavoro dell’impresa diventano un elemento di conta, di scontro anche dentro lo stesso governo, tra i partiti che lo compongono: questo non è accettabile". La leader Cisl è poi tornata a commentare i dati Istat sull’ occupazione  sottolineando come “alcuni dati quando sono positivi, sono un bene per tutti e quindi come tali vanno interpretati. Il problema vero è che a questi dati se ne accostano altri molto preoccupanti: è raddoppiata la cassa integrazione straordinaria - ha spiegato
Furlan - abbiamo 160 vertenze aperte in tavoli di crisi che non solo non si chiudono in termini positivi, ma se ne riaprono alcune già chiuse, penso al tema dell'Ilva". Sul dossier Alitalia e sull’incontro in programma domani pomeriggio al Mise, la leader Cisl ha affermato che “non si può continuare a spostare la scelta. Speriamo che finalmente il ministro Di Maio dopo tanti annunci, dopo tanti spostamenti, dopo tante proroghe domani ci venga a dire davvero a che punto è la situazione Alitalia. Ci aspettiamo rispose chiare sul futuro della compagnia”. Furlan si è anche soffermata su quello che sarà il tema specifico della Conferenza Nazionale dei servizi che la Cisl terrà a Roma dal 9 all’ 11 luglio prossimi ‘le periferie esistenziali’ sostenendo che ‘Occuparci delle periferie è stata la cosa che ci ha chiesto Papa Francesco in occasione del nostro Congresso ed è quello che attraverso le nostre categorie ed i nostri servizi abbiamo cercato di fare in questi anni di crisi e di grandi difficoltà per le famiglie, per i giovani, per gli anziani. Ma si deve fare di più, bisogna assolutamente concentrarci con una azione efficace sulle periferie del lavoro,  dei tanti lavori precari ed atipici, sottopagati con poche tutele dei tanti giovani che non hanno un contratto e questo è un problema enorme nel nostro paese. Ma anche delle periferie urbane e non solo urbane dove si concentra il disagio, molto spesso accompagnato dalla povertà. Credo che oggi il ruolo di una grande organizzazione confederale, solidale come la Cisl sia innanzitutto questo: occuparsi delle trasformazioni, del cambiamento del lavoro in modo che attraverso la digitalizzazione tutti possano concorrere alla crescita del nostro paese, senza rimanere né esclusi, né indietro ed occuparsi degli anelli più deboli del mercato del lavoro e della società in generale”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa