• Notizie
  • Comunicati stampa

Donne. Furlan: "Da Papa Francesco parole forti di denuncia contro la prostituzione e lo sfruttamento di tante ragazze"

25 luglio 2019- "Bisogna battersi con più determinazione e coraggio contro la piaga della prostituzione, la tratta di tante giovani donne oggi ridotte in schiavitù nell'indifferenza della società e spesso delle istituzioni". Lo sottolinea la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, commentando l'intervento di Papa Francesco pubblicato oggi sul quotidiano “Repubblica” alla vigilia della Giornata mondiale contro la tratta. 

"Le parole di denuncia forti di Papa Francesco nella sua prefazione al libro "Donne Crocifisse" di Don Aldo Buonaiuto contro la prostituzione, la violenza e lo sfruttamento di tante giovani donne, sono un incoraggiamento per tante associazioni che insieme alla Comunità Papa Giovanni XXIII si battono contro questa vera ferita alla coscienza collettiva, come ha sottolineato oggi il Pontefice. La prostituzione non è mai una libera scelta della donna. È un atto grave di violenza, una mercificazione umiliante del corpo di tante ragazze portate in Italia con l'inganno e poi ridotte in schiavitù. Ecco perché la Cisl continuerà a sostenere l'attività di Don Aldo Buonaiuto e della Comunità Papa Giovanni XXIII, in coerenza con il nostro impegno sindacale nelle periferie esistenziali per contrastare la poverta, l'emarginazione sociale, la disoccupazione, il ricatto della criminalità".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa