• Notizie
  • Comunicati stampa

Ilva. Sbarra: "Inconcepibile la cancellazione dello scudo legale, si rischia desertificazione economica e disastro sociale e ambientale"

Roma, 22 ottobre 2019 - “Inconcepibile ed incomprensibile la decisione del Governo di smantellare lo scudo legale indispensabile per concludere il percorso di ambientalizzazione di Arcelor Mittal. In questo modo non solo si blocca la produzione del polo siderurgico, ma si offre un pretesto formidabile alla proprietà per disinvestire e andar via dal nostro Paese. Una responsabilità pesantissima che il Governo si assumerebbe in pieno”. Lo ha detto Luigi Sbarra, Segretario generale aggiunto della Cisl, a margine del Coordinamento nazionale industria del sindacato di via Po, che si è svolto oggi a Roma. “Serve un ravvedimento immediato da parte delle forze politiche: si torni ad assicurare lo scudo penale per le operazioni connesse alla riqualificazione degli impianti. Senza, è materialmente impossibile tornare al percorso definito con l’accordo del 2018, che resta il riferimento essenziale per assicurare piena occupazione, continuità produttiva e sostenibilità ambientale. Di certo non si può chiedere all’azienda di muoversi contro la legge: e allora il primo passo deve farlo il Governo, correggendo l’errore e ricostruendo le condizioni necessarie alla ripartenza. Non farlo significa mettere a serio rischio di desertificazione l’intera area, con effetti disastrosi sotto il profilo sociale ed economico, ma anche ambientale e sanitario, per la Puglia, il Mezzogiorno e l’intero Paese”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa