• Notizie
  • Comunicati stampa

Ambiente. Colombini: "Approvazione norma su End of Waste sia la definitiva spinta per economia circolare"

1 novembre 2019 - “L’economia circolare è una cosa seria ma complessa. Speriamo che l’approvazione della norma su End of Waste (processo di cessazione della qualifica di rifiuto) sia la definitiva spinta ad un suo avvio”. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini. “L’Italia pur essendo il paese europeo con un alto tasso di recupero di rifiuti, in molti settori ha rischiato di bloccare tutto per le solite diatribe burocratiche-amministrative che paralizzano il sistema economico a scapito dell’occupazione e dello sviluppo. Il caso dell’End of Waste, cioè della fine della qualifica di rifiuto e quindi della possibilità che materiali frutto di scarti della produzione o anche del ciclo dei rifiuti possano essere rimessi nel circolo della produzione come materie prime seconde, è stato emblematico. Ora l’approvazione dell’emendamento all’interno del DL 101 sulle crisi industriali, speriamo ponga la parola fine allo scarico di responsabilità tra le amministrazioni. L’Italia essendo un Paese povero di materie prime ha tutto da guadagnare da un sistema di economia circolare collegato ad un ciclo industriale dei rifiuti che li consideri risorse, come avviene negli altri paesi industrialmente avanzati. Il quadro normativo è definito, basta far riferimento alle direttive europee, che vanno recepite in maniera chiara il prima possibile. Non possiamo continuare ad essere autolesionisti, per cui paghiamo gli altri paesi per prendere i nostri rifiuti e poi importiamo di nuovo, pagandole, le materie prime seconde una volta trattate. In questo modo perdiamo capacità industriale, tanta occupazione e molte competenze. L’economia circolare è un’economia rigenerativa che si coniuga perfettamente con il rispetto dell’ambiente, con lo sviluppo di nuove tecnologie e con la creazione di occupazione, tre questioni che possono essere la base del rilancio del nostro Paese”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa