• Notizie
  • Comunicati stampa

Scuola. Appalti pulizie, Cuccello: "Il Governo dia risposte ai lavoratori"

Roma, 21 gennaio 2020. - "Oggi abbiamo partecipato con convinzione al presidio promosso da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltrasporti in piazza Montecitorio in occasione dello sciopero nazionale Appalti Pulizie Scuole. La Cisl è fermamente convinta che le istanze di questi lavoratori debbano trovare subito una risposta dalle istituzioni e dalla politica”. Così il Segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello, commenta la partecipazione al sit- in di Piazza MonteCitorio. “C’ è in piedi un piano di stabilizzazione che non è sufficiente perché non offre alcuna certezza sui posti di lavoro come abbiamo chiesto. L’interlocuzione aperta con il Governo è stata finora molto farraginosa. Noi chiediamo al Governo di mettersi una mano sulla coscienza. Bisogna costruire un piano di ammortizzatori sociali per questi lavoratori perché dobbiamo tutelare persone che vivono con un reddito minimo e spesso con un solo reddito in famiglia e questo non è ammissibile in un paese civile . “Inoltre- conclude Cuccello- la mancata assunzione di tutto il personale attualmente occupato porterà ad una situazione di criticità soprattutto nelle aree del Paese dove è più difficile trovare occupazione, ci riferiamo alle regioni del Sud dove i tassi di disoccupazione sono elevatissimi".

 

Stampa