Coronavirus. Furlan: “Ci vuole coerenza, tutte le attività non necessarie vanno fermate. Dobbiamo tornare all'accordo di sabato sera per limitare il contagio”

Roma, 23 marzo 2020 - "Tutte le attività non necessarie vanno fermate". Così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, in collegamento ad Agorà, su Raitre, in merito all'ultimo Dpcm del Governo. "Ci vuole serietà e coerenza, togliamo tutto quello che non è indispensabile" sottolinea "perché si rischia di svilire il lavoro che abbiamo fatto nella notte di sabato ma anche di vanificare una scelta vitale per il Paese. Dobbiamo fermarci per poter ripartire", insiste. ""Faccio la sindacalista da 40 anni e non ho mai chiesto di chiudere un'impresa - tiene a precisare - ma in questo momento è necessario sospendere la produzione di beni non essenziali, si tratta di scegliere innanzitutto la vita dei cittadini. Chiediamo solo coerenza, quando si concordano le attività necessarie non è che nella notte s'iniziano ad aggiungerne senza peraltro nemmeno confrontarsi e avvisare. Occorre rivedere l'elenco del decreto e togliere tutto ciò che non sono produzioni necessarie ed essenziali" ha concluso.

Leggi anche:

Coronavirus. Siglato da Cgil, Cisl, Uil e Ministero della Salute, Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori della sanità Coronavirus. Siglato da Cgil, Cisl, Uil e Ministero della Salute, Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori della sanità
Roma, 25 marzo 2020 - “Nella giornata odierna si è pervenuti all’accordo fra Cgil, Cisl e Uil, sia confederali che di Categoria, e il Ministro della...
Coronavirus. Furlan: Coronavirus. Furlan: "Sospendere in tutta Italia le attivita’ produttive non indispensabili. Nei servizi definire le funzioni essenziali e imprescindibili per cittadini e imprese"
21 marzo 2020 - "Abbiamo chiesto al presidente del consiglio Conte di sospendere temporaneamente tutte le attivita' produttive non indispensabili e...
Coronavirus. Cgil Cisl Uil: Coronavirus. Cgil Cisl Uil: "Pronti allo sciopero generale se l’elenco delle attivita’ produttive essenziali sara’ ampliato ad altri settori di ogni genere"
Roma, 23 marzo 2020 - I Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, scrivono una lettera al...

Stampa