Sanità. Cgil, Cisl, Uil sostengono somministrati oggi in sciopero

 Roma, 24 luglio 2020 - “Cgil Cisl e Uil sostengono la vertenza delle lavoratrici e dei lavoratori in somministrazione presso il sistema sanitario in occasione dello sciopero del 24 luglio. Sciopero che vedrà presidi in tante realtà del paese finalizzati a sollecitare le controparti a rispondere alle nostre rivendicazioni. La lotta per il riconoscimento di maggiori tutele e di un'equa retribuzione è giustificata dall'enorme sforzo messo in campo in questi mesi di emergenza durante i quali questo personale, così come le lavoratrici ed i lavoratori del sistema degli appalti, ha garantito il funzionamento del nostro sistema sanitario. Parliamo dei lavoratori somministrati impiegati nelle Asl e nelle Rsa che, oltre alle problematiche condizioni di lavoro, continuano a vivere anche una condizione di precarietà che auspichiamo possa essere superata al più presto. Chiediamo al ministro Speranza di stanziare risorse 'ad hoc' per questi lavoratori e queste lavoratrici”. Si legge in una nota unitaria di Cgil, Cisl, Uil

Stampa