• Notizie
  • Comunicati stampa

Manovra. Furlan: "Accanto alle altre misure chiediamo cassa covid e blocco licenziamenti per la durata dell'emergenza a sostegno di imprese ed economia"

21 Ottobre 2020 - "Chiediamo che per il sostengo alle imprese e dell'economia, per la durata dell'emergenza, accanto a tutti i provvedimenti da noi condivisi, ci siano anche le coperture per i lavoratori, quindi la cassa covid e il blocco dei licenziamenti”. Così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan stamani ai microfoni di Rai News24 in vista dell’incontro di questa sera sulla manovra economica, al termine del quale Cgil, Cisl, Uil faranno le proprie valutazioni e decideranno le eventuali iniziative necessarie a sostegno delle proprie richieste. "Da inizio pandemia- ha poi osservato - abbiamo perso 700 mila posti, sarebbe ingiustificabile e insopportabile allargare le maglie e perderne ulteriori centinaia di migliaia”.

 Quanto agli altri temi della legge di bilancio Furlan si è espressa positivamente circa l'assegno unico per i figli ed il rendere strutturale il taglio del cuneo fiscale, “ ma questo non basta” ha ribadito. “Occorre realizzare seriamente una complessiva riforma fiscale che guardi all'Irpef e renda il fisco più amico del lavoro, rendendo più pesanti le buste paga dei lavoratori, aspettiamo che si apra il confronto".

E collegata in videoconferenza con il Consiglio generale della Cisl ligure la segretaria della Cisl ha ricordato la questione contratti, i milioni di lavoratori che aspettano il rinnovo sia nel pubblico che nel privato. "400 mln in più per i contratti di tutto il lavoro pubblico non bastano. Stiamo disperdendo il tema della cultura del lavoro e della centralità della persona - ha osservato toccando poi il tema della pandemia per fronteggiare la quale "occorre senso di responsabilità da parte di tutti. È surreale - ha aggiunto - questa infinita discussione sul Mes, mentre assistiamo ad una escalation dei contagi in tutte le regioni tra lungaggini assurde". E ha concluso:
"Nelle tante incertezze che viviamo a causa del Covid -19, la certezza è che la Cisl ci sarà sempre per gli iscritti ed i lavoratori".

Stampa