• Notizie
  • Comunicati stampa

Dl ristori. Furlan: "Per tutta la durata della cassa Covid resti il blocco dei licenziamenti. Il premier crei condizioni di serenità in più per i lavoratori e le lavoratrici"

Roma, 28 ottobre 2020 - "Abbiamo chiesto l'incontro al Presidente del Consiglio per parlare dei provvedimenti a tutela del lavoro nella prossima legge di Bilancio". Così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, al Tg3. in vista dell'incontro di oggi pomeriggio tra i sindacati e il governo. “C'è stato comunicato dai ministri Gualtieri e Catalfo che sono previste 18 settimane di cassa integrazione Covid, sei nel decreto Ristori e le altre nel prossimo, ma "chiediamo che per tutta la durata della cassa Covid resti il blocco dei licenziamenti. A Conte stiamo essenzialmente chiedendo di creare condizioni di serenità in più per i lavoratori e le lavoratrici. Sarebbe terribile se alle persone venisse associato, al timore di ammalarsi, anche il timore di essere licenziati”. Al premier i sindacati chiederanno anche - ha aggiunto Furlan - quali saranno i necessari investimenti in sanita', scuola, innovazione.
Circa le pensioni la leader della Cisl torna a sottolineare che” c’è bisogno di una riforma complessiva del sistema previdenziale. La riforma Fornero è stata fatta in un momento di emergenza di economia, senza tenere conto che non tutti i lavoratori sono uguali e nemmeno il loro stato di salute" ha precisato concludendo che occorre creare forme di flessibilità in uscita ed affrontare il tema della pensione per i nostri giovani.

Stampa