• Notizie
  • Comunicati stampa

Imprese. Cisl- CDP potrebbe diventare protagonista di una nuova stagione di politiche industriali

14 dicembre 2020 -  “Con il decreto applicativo del DL Rilancio, in materia di sostegno alla ricapitalizzazione di medie e grandi aziende cadute in difficoltà a causa del COVID-19, CDP potrebbe diventare protagonista di una nuova stagione di politiche industriali che, partendo dall’attuale scenario di crisi, conduca le principali imprese italiane e le filiere ad esse collegate ad investire su un nuovo sviluppo più fiorente e più sostenibile rispetto al passato”. Ad affermarlo la Cisl nazionale oggi in audizione presso le Commissioni riunite Finanze e attivita' produttive della Camera sul 'Patrimonio destinato'.
“Occorre però che le ingenti risorse che saranno destinate alla costituzione del Patrimonio Destinato trovino un bilanciamento in adeguate risorse anche a sostegno del sistema delle PMI. Inoltre è necessario che si vigili affinché i soci di riferimento delle aziende finanziate non possano  approfittare della possibilità di ottenere il sostegno pubblico facendosi surrogare nel proprio dovere a concorrere agli investimenti pur avendone le possibilità. Bisogna, inoltre, che i contratti che disciplineranno i finanziamenti prevedano obbligatoriamente clausole di garanzia quelli il divieto di concorrenza, da parte dei soci delle aziende finanziate, il divieto di delocalizzazione delle attività, limiti alle remunerazioni degli amministratori e vincoli stringenti rispetto al mantenimento dell’occupazione. Auspichiamo infine che in un rinnovato disegno di politiche industriali che esca dalla logica puramente difensiva della crisi, questa sia l’occasione per avviare un processo di cambiamento dei modelli  di governance, prevedendo  il coinvolgimento dei lavoratori  sia come destinatari diretti di  parte degli interventi sul capitale delle imprese di appartenenza, sia come beneficiari della costituzione di trust di voto che ne rappresentino le istanze negli organi societari. Contando di poter sciogliere qualsiasi riserva su un giudizio in sé positivo rispetto all’iniziativa, chiediamo che le parti sociali possano velocemente incontrare CDP per conoscere i progetti su cui si intende investire e fornire il proprio contributo alla miglior realizzazione degli stessi”. 
 

Stampa