• Notizie
  • Comunicati stampa

Pensioni. Furlan: "E' inaccettabile che in Italia essere pensionati significhi essere destinati alla povertà"

Roma, 26 maggio 2016 - "Spero che il tema delle pensioni non sia il solito annuncio, ma che venga affrontato in modo costruttivo". Lo ha dichiarato stamani Anna Maria Furlan, segretario generale della Cisl, a 'UnoMattina'. "E' inaccettabile - ha detto - che in Italia essere pensionati significhi essere destinati alla povertà. Dobbiamo ragionare sul fatto che la compatibilità sociale oggi sia allo stesso livello di quella economica e tra i temi affrontati con il governo c'è infatti quello della rivalutazione delle pensioni minime, che riguarda la dignità degli anziani". Più in generale - ha spiegato Furlan - il confronto con l'esecutivo ha riguardato diversi argomento. E' stato presentato un elenco delle priorità, molte delle quali condividiamo. Sono due i tavoli da cui dobbiamo partire: uno sulla crescita del lavoro e dell'occupazione, l'altro su come rivedere la materia previdenziale, partendo dalla flessibilità in uscita dei lavoratori e dalla rivalutazione delle pensioni, oggi molto basse", dice Furlan che conclude con l'auspicio "che i tavoli partano presto, c'è urgenza che questi temi vengano affrontati il prima possibile perché devono rientrare nella prossima legge di stabilità .

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa