• Notizie
  • Comunicati stampa

Igiene Ambientale. Luciano: "Sciopero dovuto a rigidità controparti. Anci entri in campo con più convinzione per risolvere vertenza"

30 maggio 2016- “Lo sciopero di oggi ha avuto adesioni altissime tra i lavoratori. Dispiace per il disagio arrecato ai cittadini. Si sarebbe potuto evitare se le controparti avessero avuto un atteggiamento meno rigido”. Con queste parole Giovanni Luciano, Segretario Confederale Cisl, commenta l’esito della protesta nazionale odierna delle lavoratrici e dei lavoratori delle aziende pubbliche e private di igiene ambientale per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro. “Auspichiamo ora – prosegue Luciano - che l’Anci entri in campo con più convinzione per risolvere rapidamente la vertenza, perché questo settore ha potenzialità elevatissime per diventare motore di sviluppo anziché campo di battaglia per un semplice rinnovo contrattuale. Il confronto riprende già dalle prossime ore”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa