• Notizie
  • Comunicati stampa

Autostrade. I sindacati di categoria confermano lo sciopero

Roma, 1 giugno 2016. È confermato lo sciopero nazionale di tutti i lavoratori del settore autostrade per il rinnovo del contratto collettivo nazionale Autostrade e Trafori. Ne danno notizia Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Sla-Cisal e UglTrasporti. La protesta è prevista nei giorni di domenica 5 e lunedì 6 giugno e durerà 4 ore per turno di lavoro. “Nonostante la disponibilità - spiegano le Organizzazioni sindacali dei trasporti - a ricercare soluzioni condivise per accelerare il percorso negoziale e dare il giusto aumento retributivo ai lavoratori del settore, scandalosamente le associazioni datoriali Fise e Federreti chiedono di scontare dai futuri aumenti contrattuali le quote di salario che ritengono di aver erogato in eccesso in occasione dell’ultimo rinnovo. Stiamo parlando di un settore che è una gallina dalle uova d’oro grazie ad aumenti dei pedaggi ben oltre il tasso di inflazione e che scattano inderogabilmente ogni 1 gennaio”. “È anche vergognoso – concludono Filt, Fit, Uilt, Sla e Uglt – che le parti datoriali chiedano di modificare normative finalizzate a conseguire ulteriori aumenti di produttività e di flessibilità della prestazione lavorativa e per di più sottraendosi dal confronto per l’aumento salariale, considerando gli straordinari risultati conseguiti da tutte le aziende del settore in termini di performance economico-finanziaria”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa