• Notizie
  • Comunicati stampa

Istruzione. Gissi (Cisl Scuola), costituzione reti scuole sia un'opportunità, Chiediano garanzie su tempi e modi

Roma, 5 Luglio 2016 - "Orientare, non disorientare" sottolinea la Segretaria generale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi chiedendo che "la costituzione delle reti di ambito sia come opportunità e non si riduca ad adempimento in qualche modo forzato, rispetto al quale chi deve assumere decisioni (i dirigenti e gli organi collegiali di governo dell’autonomia scolastica) è costretto a farlo in un quadro assolutamente non chiaro e attraverso procedure che evidenziano non pochi limiti e contraddizioni". Per la Gissi "la stessa emanazione di linee guida, poi derubricate a mera “riflessione di un gruppo di lavoro”, ha finito per creare una situazione confusa nella quale gli USR stanno intervenendo in modo assolutamente disomogeneo".(...) "Se l’ipotesi è di costruire, attraverso le reti di ambito, una nuova governance del sistema, procedendo di fatto ad una revisione dell’organizzazione e delle competenze dell’amministrazione periferica, lo si dica chiaramente,- sottolinea - e soprattutto si producano gli atti normativi indispensabili per attuare una così profonda modifica dell’attuale quadro di ripartizione delle competenze". (continua su www.cislscuola.it)

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa