• Notizie
  • Comunicati stampa

Bilancio. Furlan: “Facciamo bene a tenere duro in Europa su flessibilità per migranti e ricostruzione aree terremotate”

Roma, 16 novembre 2016.“Per ricostruire le aree colpite dal terremoto dobbiamo ripartire dal tema importante del lavoro. Le fabbriche devo essere riaperte, i luoghi di lavoro devono essere di nuovo resi attivi, dobbiamo tenere le cittadine ed i cittadini su questi territori perché siano parte viva e determinante nella ricostruzione”. Lo ha dichiarato oggi la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, a Recanati a margine del Consiglio Generale della Cisl Marche interamente dedicato al tema della ricostruzione delle aree marchigiane colpite dal sisma. "Si deve ripartire dalla centralità del lavoro: il lavoro, infatti, tiene insieme le famiglie, radica le persone sul proprio territorio e credo che questo sia assolutamente fondamentale per la ripresa" ha sottolineato la Furlan che nel pomeriggio incontrerà a Visso gli operai di alcune aziende agroalimentari colpite dal terremoto. "Fa molto bene il Governo italiano a dire all’ Europa che oggi il nostro paese ha due priorità ed emergenze davvero importanti: la questione dei migranti e la ricostruzione con la messa in sicurezza del nostro territorio nazionale che sia valida per tutti i luoghi di lavoro, per le scuole e le università soprattutto dei paesi colpiti dal terremoto. Al centro di qualsiasi operazione però va messa la persona e la sua dignità. Facciamo bene a tenere duro in Europa su questi due temi, è necessaria flessibilità economica che riconosca le emergenze vitali ed importanti per il nostro paese"

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa