• Notizie
  • Comunicati stampa

Consumatori. Adiconsum: "Inaccettabile che la fine del mercato di maggior tutela venga fatto sulle spalle delle famiglie"

Roma, 6 aprile 2017. La fine del mercato tutelato slitta di un anno: da luglio 2019 invece che dal 2018. ma per il presidente di Adicosum, Walter Meazza, il fatto costituisce solo una "mezza vittoria".

"È proprio la fine del mercato tutelato il problema – dichiara infatti Meazza – perché il mercato libero che si prospetta agli utenti di luce e gas è un mercato anticoncorrenziale, dove è difficile comparare le tariffe tra loro e quindi permettere ai consumatori di operare la scelta più adatta e più conveniente per le proprie tasche, e dove il prezzo di luce e gas è superiore del 20-30% a quello in vigore per i clienti domestici del mercato tutelato in cui le tariffe sono stabilite trimestralmente dall’Autorità per l’energia".

"L’anno in più concesso, se non sfruttato per porre le basi di un mercato trasparente e concorrenziale per i consumatori, – conclude Meazza - rischia solo di illudere i consumatori e di far perdere quella già debole fiducia riposta nella politica e nelle istituzioni e nella loro capacità di rispondere concretamente alle esigenze dei cittadini".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa