• Notizie
  • Comunicati stampa

Scuola. Gissi (Cisl Scuola) : “Sindacati all’Aran il 27 giugno un buon segnale. Entra nel vivo il confronto col Miur”

Roma, 21 giugno 2017. La convocazione dei sindacati all’ARAN per martedì 27 giugno è un altro buon segnale in direzione del tanto atteso rinnovo dei contratti pubblici, fermi da molti anni. Così lo giudica Maddalena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola. “Non c’è alcuna ragione per perdere altro tempo – dichiara – il nuovo contratto si può e si deve fare, ci sono tutte le condizioni”. Intanto prendono oggi il via al MIUR i tavoli tecnici concordati la scorsa settimana con la ministra Fedeli per quanto riguarda il nuovo comparto istruzione, ricerca, università e AFAM. “Il confronto avviato al MIUR – sottolinea la Gissi – rappresenta una novità molto positiva nelle relazioni sindacali del nostro comparto: per la prima volta, infatti, ci confrontiamo sulla stesura dell’atto di indirizzo che la parte pubblica trasmetterà all’ARAN. Un lavoro che, se avrà buon esito, potrà facilitare e accelerare il percorso della trattativa. Vogliamo chiuderla presto e bene, ne hanno diritto i lavoratori che rappresentiamo, che giustamente reclamano da tempo più attenzione e considerazione”.

Leggi anche:

Scuola. Gissi (Cisl Scuola): Scuola. Gissi (Cisl Scuola): "Sindacati convocati da ARAN per prosecuzione trattativa rinnovo COntratto nazionale"
Roma, 7 febbraio 2018. Sindacati convocati dall'ARAN per la prosecuzione della trattativa sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro del comparto...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa