• Notizie
  • Comunicati stampa

Voucher agricoli. Fai Cisl su circolare Inps: "Subito un incontro. Le indicazioni dell'Inps, un errore che va corretto insieme"

7 Luglio 2017 - "Un errore grossolano che va corretto insieme, nell'ambito di un luogo di lavoro concertato con le parti sociali e in particolare con le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, così come indicato dalla legge". Questo il commento del segretario Generale della Fai Cisl,, Luigi Sbarra circa le indicazione sui voucher agricoli uscite nella circolare Inps . Per Sbarra "rappresentano una grave occasione persa e un passo falso clamoroso, che può portare a squilibri notevoli nella definizione delle retribuzioni del settore primario". Per  questo la Fai Cisl chiede un incontro urgente con l'Istituto per riportare la questione all'interno di parametri di correttezza e legittimità". Lo afferma in una nota Luigi Sbarra, segretario Generale della Fai Cisl, commentando la circolare diramata in queste ore dall'Inps sui voucher agricoli. "L'errore di fondo - aggiunge - sta nel non aver coinvolto i sindacati e le parti sociali nella individuazione della retribuzione da applicare sui nuovi strumenti volti a regolare il lavoro occasionale agricolo. Retribuzione che è erroneamente individuata dall'Inps nei minimi di Area del contratto collettivo nazionale, ma che nella realtà è definita nel particolare comparto agricolo esclusivamente dalla contrattazione territoriale". "Un errore grossolano - incalza Sbarra - che va corretto insieme, nell'ambito di un luogo di lavoro concertato con le parti sociali e in particolare con le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, così come indicato dalla legge. Ecco perché la Fai Cisl chiede un immediato incontro con l'Inps per fare chiarezza e dare corretta applicazione alla norma, e torna a riformulare la richiesta di aprire un tavolo con il Governo per lavorare insieme a una materia di grande delicatezza che, tanto più in agricoltura, richiede il coinvolgimento del mondo del lavoro al tavolo di decisione", conclude Sbarra.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa