• Notizie
  • Comunicati stampa

Povertà. La Cisl fa il bilancio del 'Progetto pasto buono' per ridurre gli sprechi alimentari, ad un anno dalla nuova legge

Roma, 3 ottobre 2017 - La legge italiana sugli sprechi alimentari compie un anno. Un’iniziativa adottata sull’esempio della Francia e che mira a favorire il recupero di prodotti utilizzabili e sensibilizzare sull’uso consapevole delle risorse. Basti pensare, infatti, che ogni italiano butta via ogni mese 2,4 kg di prodotti alimentari e, in un anno, oltre 8 miliardi di euro di cibo se ne vanno in spazzatura. L’attenzione degli italiani sta aumentando nei confronti di questo tema e, secondo un recente sondaggio SWG, 7 persone su 10 sono a conoscenza della nuova normativa e l'81% si dice disponibile a modificare i propri comportamenti quotidiani.
Del resto, la povertà è un dato concreto: in Italia vivono in povertà assoluta 4,75 milioni di persone, circa l’8% della popolazione, motivo per cui nei giorni scorsi i sindacati confederali hanno sollecitato il Governo a prevedere nella prossima Legge di Bilancio maggiori finanziamenti per il Fondo per la lotta alla povertà.

Anche la Cisl partecipa alle iniziative contro lo spreco alimentare e ha tirato le somme dei suoi primi nove mesi di esperienza del progetto “Pasto Buono in Cisl” che consente, ogni giorno nella mensa della sede nazionale di via Po a Roma, di recuperare le pietanze non distribuite che vengono consegnate all’associazione di volontariato Telefono d’Argento che provvede, poi, a servirle alle persone bisognose.

“Da gennaio scorso sono stati recuperati 471 pasti completi - afferma Giovanna Ventura, segretaria organizzativa della CISL - una media di 4 pasti al giorno, indice di una gestione della mensa efficiente e di un piccolo contributo per soddisfare le necessità crescenti di coloro che si trovano in una situazione di necessità. È un’iniziativa concreta e si somma al recupero dei pasti avvenuto in occasione del recente Congresso nazionale dello scorso giugno in cui sono stati recuperati e distribuiti circa 500 pasti completi, grazie al supporto della Comunità di Sant’Egidio, all’Associazione Carabinieri e a RomAmor.”

Leggi anche:

Sindacato. Cisl partecipa a progetto “Pasto Buono” con Comunità di Sant’Egidio, ANC e Romamor Sindacato. Cisl partecipa a progetto “Pasto Buono” con Comunità di Sant’Egidio, ANC e Romamor
13 luglio 2017- In occasione del recente congresso nazionale della CISL che si è svolto a Roma dal 28 giugno al 1 luglio, le associazioni Onlus...
Lotta alla povertà per un Paese più coeso e senza diseguaglianze. L'appello di Cgil Cisl Uil Lotta alla povertà per un Paese più coeso e senza diseguaglianze. L'appello di Cgil Cisl Uil
Roma 2 ottobre 2017. I segretari generali di Cgil Cisl e Uil, Camusso, Furlan e Barbagallo, hanno lanciato un appello unitario a Governo e...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa