• Notizie
  • Comunicati stampa

Ius soli. Il 20 novembre sindacati e Associazioni in piazza a Roma per ribadire ancora una volta l’urgenza della riforma della cittadinanza

Roma, 10 novembre 2017 - Prosegue la mobilitazione per sollecitare l’approvazione definitiva, entro la fine di novembre, della legge di riforma della cittadinanza. Tra le molteplici iniziative messe in campo nelll'ambito della Campagna "L'Italia sono anch'io" per la riforma della legge, organizzate da L’Italia sono anch’io, Italiani senza cittadinanza, Insegnanti per la cittadinanza Movimento di Cooperazione Educativa, Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti, CEMEA, A Buon Diritto, Amnesty Internazional Italia cui hanno aderito anche Cgil, Cisl e Uil,  centrale l'inziativa del 20 novembre prossimo che si terrà a Roma e in molte altre città italiane in occasione della Giornata Internazionale delle Nazioni unite per i diritti dell’infanzia.  Nella stessa giornata verrà nuovamente lanciato lo sciopero della fame promosso dagli insegnanti nei giorni scorsi e a cui hanno aderito associazioni, politici e intellettuali. Saranno anche promosse azioni di pressione sui social.

Nel frattempo  e precisamente dal 13 al 18 novembre in decine di scuole, con lo slogan “A scuola nessuno è straniero, ogni bambino cresce cittadino” si terranno incontri e letture per sensibilizzare studenti e insegnanti sulla necessità di arrivare quanto prima all’introduzione nella legislazione italiana dello ius soli e dello ius culturae."

"Dopo tante rassicurazioni di esponenti del governo, compreso il presidente del consiglio, sulla volontà di far approvare la legge prima dello scioglimento delle Camere, non ci sono più scuse: il tempo è adesso!" si legge in un comunicato congiunto dei promotori della Campagna L’Italia sono anch’io quali Acli, Arci, Asgi, Anolf, Associazione SEI, Caritas Italiana, Centro Astalli, Cgil, Cisl, Cnca, Comitato 1° Marzo, Comune di Reggio Emilia, Comunità di Sant'Egidio, Coordinamento Enti Locali Per La Pace, Emmaus Italia, Fcei, Legambiente, Libera, Lunaria, Migrantes, Il Razzismo è Una Brutta Storia, Rete G2 - Seconde Generazioni , Tavola Della Pace, Terra del Fuoco, Uil, Uisp).

Il movimento #Italianisenzacittadinanza è stato fondato nell'ottobre 2016 da giovani cresciuti in Italia. In occasione dell'anniversario del voto della Riforma della legge sulla cittadinanza alla Camera il movimento ha organizzato i flash mob "fantasmi per legge" a Roma, Palermo, Reggio Emilia, Padova, Napoli e Bologna.

 

Leggi anche:

Ius soli. Cgil, Cisl, Uil al Ius soli. Cgil, Cisl, Uil al "Cittadinanzaday" in piazza Montecitorio a Roma: "Al piu' presto la riforma della legge sulla cittadinanza"
10 Ottobre 2017 - "Il riconoscimento della cittadinanza ai giovani figli di immigrati nati e cresciuti in Italia e' un fatto di civiltà per il...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa