• Notizie
  • Comunicati stampa

Pensioni. Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil: "La norma sul giorno bancabile crea notevoli disagi ai pensionati ed alle loro famiglie. Il Governo corra ai ripari"

 Roma, 14 dicembre 2017 - Un problema "non di poco conto ma che influisce molto sulla vita di milioni di persone" la norma sul giorno di pagamento delle pensioni contenuta nel decreto 65/2015. Ed è per questo motivo che i sindacati dei pensionati Spi-Fnp-Uilp chiedono ora al governo "di correre ai ripari".  La norma  stabilisce - come spiegano i sindacati - che dal 2018 gli assegni andranno in pagamento il secondo giorno bancabile o il giorno successivo se si tratta di festivi. "Questo significa che in alcuni mesi le pensioni saranno disponibili addirittura non prima del 3, 4 o 5 del mese. Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil chiedono pertanto al Governo come peraltro già avvenuto negli anni precedenti, "di modificare la norma ed evitando così un ulteriore disagio ai pensionati italiani e alle loro famiglie".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa