• Notizie
  • Comunicati stampa

Agricoltura. Sbarra (Fai Cisl): "Contrasto al caporalato, sostenibilità sociale e governo mercato del lavoro le nostre priorità"

Padova, 13 Marzo 2018 -"Le nostre priorità riguardano affidamenti decisivi su tre aree: contrasto al caporalato, sostenibilità sociale e governo del mercato del lavoro". Così Luigi Sbarra, Segretario generale della Fai Cisl, intervenuto a Padova nell’ambito di un convegno sulle agromafie, organizzato da Libera e Cisl ricordando come "accanto a filiere innovative, internazionalizzate e ben connesse al sistema di rappresentanza esista una costellazione di realtà marginali, in cui proliferano aguzzini e organizzazioni criminali". 
"Primo – ha aggiunto il sindacalista – la piena attuazione delle leve sociali introdotte dalla Legge 199, con l’attribuzione di funzioni reali alla Cabina di Regia e sgravi per le imprese che aderiscono alla Rete di qualità e il rifinanziando strutturale del Protocollo Uscita dal Ghetto. Secondo: puntare sulla sostenibilità sociale, con ammortizzatori sociali universali, rilancio delle politiche attive, retribuzioni più dignitose per il lavoro occasionale e il riconoscimento dello status di lavoro usurante per i braccianti. La terza sfida è di carattere contrattuale, e riguarda l'opportunità di dar vita sui territori e a livello nazionale a un sistema contrattuale innovativo, che si agganci alla nuova legislazione assicurando, anche mediante la bilateralità, una gestione del mercato del lavoro agricolo più efficace e partecipativa”.

www.faicisl.it

 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa