• Notizie
  • Comunicati stampa

Tessile-abbigliamento. Dal 1° aprile assistenza sanitaria integrativa con il fondo Sanimoda

Roma, 28 marzo 2018. Anche gli addetti i dell’industria tessile-abbigliamento dal prossimo 1° aprile potranno usufruire delll’assistenza sanitaria integrativa. Viene infatti attivato il fondo Sanimoda, che nasce dall’intesa contrattuale del febbraio 2017 tra i sindacati Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil e le associazioni datoriali del settore, e prevede l’obbligo di contribuzione di 12 euro mensili, già avviata lo scorso gennaio, unicamente a carico delle imprese. 
Sanimoda, che oggi consta di più di 100.000 iscritti (l’adesione è obbligatoria) contando il solo settore tessile-abbigliamento, vedrà successivamente la contribuzione da parte delle aziende che applicano anche altri contratti nazionali: calzature, pelletteria, penne e spazzole, giocattoli, occhiali e reti da pesca, con date e quote diverse per ognuno. 
Da visite mediche specialistiche ad accertamenti diagnostici, ricoveri e interventi chirurgici (inclusi day hospital e day surgery), il fondo offre un’ampia offerta di prestazioni dotate di un tariffario e un nomenclatore, comprensivo anche di analisi di laboratorio, spese odontoiatriche, trattamenti di fisioterapia, osteopatia, kinesiterapia, riabilitazione cardiologica e neuro-motoria a seguito di interventi, infortuni o malattia. 
“Le famiglie oggi si trovano a fronteggiare spese sanitarie molto elevate – hanno dichiarato i Segretari generali di Filctem, Femca e Uiltec – e purtroppo in situazioni di emergenza i lavoratori sono costretti a ricorrere a prestiti o a rinviare e addirittura rinunciare alle cure necessarie. Sanimoda è il risultato di una proficua contrattazione nazionale – hanno continuato – e ha l’intento di provare a dare risposte concrete per difendere il potere di acquisto dei lavoratori”.
La regolamentazione del Fondo, inoltre, lascia all’iscritto la libertà di scegliere le prestazioni occorrenti anche tra le strutture non convenzionate, e allarga il rimborso delle prestazioni sanitarie anche al coniuge e al convivente fiscalmente a carico e ai figli minori. Particolare attenzione è attribuita poi alle condizioni di disabilità e invalidità, con misure di sostegno agli iscritti che devono assistere i genitori. Specifici pacchetti “prevenzione” donna, uomo e bambino completano i servizi disponibili.
 
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa