Commercio. Furlan: "Garantire la volontarietà della prestazione festiva o domenicale. Non esiste un diritto allo shopping anche il giorno di Pasqua o di Natale"

Roma, 30 marzo 2018. "Condividiamo le ragioni della protesta della Fisascat Cisl e dei lavoratori del commercio e della grande distribuzione in molte regioni d'Italia". Lo dichiara la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan. "La liberalizzazione delle giornate e degli orari di apertura non ha fatto aumentare nè il fatturato delle imprese, nè l'occupazione. Bisogna riaffidare questa materia alla contrattazione tra comuni, aziende e sindacati in modo da garantire la giusta flessibilità negli orari, una maggiore retribuzione per i lavoratori e soprattutto la volontarietà della prestazione festiva o domenicale. Va rispettata la libertà e la dignità della persona come ha detto Papa Francesco. Non esiste un diritto allo shopping anche il giorno di Pasqua o di Natale".

Leggi anche:

Commercio. Prosegue la mobilitazione sindacale contro le aperture commerciali nelle giornate di festività Commercio. Prosegue la mobilitazione sindacale contro le aperture commerciali nelle giornate di festività
Roma, 29 marzo 2018 - "Attraverso la contrattazione regolamentare flessibilità volontaria e retribuita". Così Il segretario generale della Fisascat...

Stampa