• Notizie
  • Comunicati stampa

Banche. Barberotti (First): "Sventato rischio esternalizzazioni in Deutsche bank"

Roma, 4 maggio 2018. “Ancora una volta una riorganizzazione ha bruciato posti di lavoro, ma l’aspetto positivo è che un efficace sistema di relazioni sindacali ha sventato il rischio delle esternalizzazioni ipotizzate dall’azienda e ha consentito la gestione degli esuberi con un sistema volontario di incentivazioni che trova pochi altri riscontri negli ultimi anni in Italia”: è il commento di Sara Barberotti, della Segreteria nazionale di First Cisl, all’accordo firmato nella notte in merito alle ricadute del processo di ristrutturazione di Deutsche Bank. “La sfida – spiega Maurizio Gemelli, responsabile di First Cisl nel gruppo Deutsche Bank - era quella di riuscire a trasformare una riorganizzazione di dimensioni rilevanti, sulla quale peraltro avevamo manifestato da subito le nostre perplessità, in un’occasione per individuare soluzioni alternative, anche innovative. In primo luogo, abbiamo chiesto e ottenuto il mantenimento in banca delle attività inerenti il credito al consumo che il piano prevedeva di esternalizzare su una rete di agenzie esterne, ipotesi che avrebbe messo a repentaglio la stessa permanenza nell’area contrattuale del credito. Contemporaneamente, abbiamo definito per i 222 esuberi individuati dal piano un percorso di uscita su base volontaria di qui al 2025 attraverso l’utilizzo del fondo di solidarietà di settore per un massimo di 5 anni e l’erogazione di incentivi che prevedono un’una tantum di 2.550 euro, cui si sommano da 4 a 6 mensilità aggiuntive a seconda del periodo di permanenza nel fondo e un ulteriore indennizzo pari al 5,5% della retribuzione annua lorda mensilizzata per ciascun mese intercorrente tra l’accesso al fondo e il pensionamento, nonché la maturazione del premio di anzianità. A fronte dei maggiori carichi di lavoro determinati dalla nuova gestione interna del credito al consumo, abbiamo concordato anche 7 assunzioni, che ci auguriamo costituiscano un primo segnale di cambio di rotta nelle politiche occupazionali del gruppo”.

Leggi anche:

Credito. Romani (First Cisl), decreto salvabanche scelta di responsabilità. Garantire operatività e occupazione Credito. Romani (First Cisl), decreto salvabanche scelta di responsabilità. Garantire operatività e occupazione
Roma, 23 novembre 2015. "La continuità operativa di Banca Marche, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio di Ferrara e CariChieti...
Banche. Sportelli Barclays a Che Banca, Lanzoni (First-Cisl Milano): “fondamentale la tutela massima delle lavoratrici e dei lavoratori” Banche. Sportelli Barclays a Che Banca, Lanzoni (First-Cisl Milano): “fondamentale la tutela massima delle lavoratrici e dei lavoratori”
Milano. 3 dicembre 2015. “Appresa la notizia dell'acquisizione della rete di sportelli di Barclays da parte di CheBanca, contestualmente all'...
Banche: Cisl e First, non scaricare colpe manager sui risparmiatori e sui dipendenti Banche: Cisl e First, non scaricare colpe manager sui risparmiatori e sui dipendenti
Roma, 11 dicembre 2015. “Prendiamo atto che oggi sia il Presidente del Consiglio Renzi, sia il Ministro Padoan riconoscono che l'Italia ha bisogno...
Banche. Furlan, ineccepibile l'appello del Presidente della Repubblica sul rispetto delle regole e sul ruolo sociale delle banche Banche. Furlan, ineccepibile l'appello del Presidente della Repubblica sul rispetto delle regole e sul ruolo sociale delle banche
Roma 21 dicembre 2017- “ La Cisl appezza e si riconosce idealmente nelle parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che anche oggi ha...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa