Metalmeccanici. Uliano (Cisl): "Protesta Honeywell, impegni vanno rispettati"

Roma, 28 maggio 2018 . Si sta tenendo in queste ore manifestazione a Roma, con presidio a partire dalle ore 10 presso il Ministero dello Sviluppo economico, dei lavoratori Honeywell di Atessa (Ch) Val di Sangro. L’azienda statunitense che produceva in Abruzzo turbo compressori per auto che a settembre dello scorso anno ha annunciato la chiusura e delocalizzazione della produzione in Romania e Slovacchia. I lavoratori partiti questa mattina dall’Abruzzo sono a Roma per protestare contro la mancata concessione della Cassintegrazione straordinaria prevista nell’accordo siglato lo scorso 16 febbraio. Nell’intesa l’azienda si impegnava ad evitare i licenziamenti prospettati dal 2 aprile 2018, predisponendo il mantenimento di un’attività e l’utilizzo di Cassa integrazione straordinaria fino al febbraio 2019. Contemporaneamente si impegnava, attraverso un advisor, su un piano di reindustrializzazione del sito mettendo a disposizione gratuitamente lo stabile per iniziative industriali che occupino almeno il 30% degli attuali occupati. Mentre il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Abruzzo si sarebbero attivati per sostenere i progetti di reindustrializzazioni. Il Ministero delle Sviluppo Economico aveva effettuato le verifiche con azienda e Ministero del Lavoro per assicurare la Cassa integrazione straordinaria a cui era collegato il piano di reindustrializzazione per ricollocare gli altre 430 lavoratori che ad oggi, nonostante gli impegni presi, sono senza Cassa e senza nessun tipo di reddito. Le responsabilità dei diversi Ministeri e dell’azienda non devono cadere sui lavoratori e le loro famiglie, protestiamo perché questa situazione non può essere l’epilogo di questa difficile vertenza. Il processo di reindustrializzazione e di ricollocazione occupazionale dei lavoratori deve essere confermato e accelerato nella sua risoluzione, da verificare il prossimo 4 giugno in sede ministeriale con la presenza anche del Ministero del Lavoro. Va assolutamente trovata una soluzione che eviti i licenziamenti e garantisca la Cigs ai lavoratori e alle loro famiglie.

Leggi anche:

Metalmeccanici. Honeywell.  Solidarietà della Fim Cisl a tutti i lavoratori delle aziende. Bentivogli: Metalmeccanici. Honeywell. Solidarietà della Fim Cisl a tutti i lavoratori delle aziende. Bentivogli: "Subito tavolo per trovare una soluzione"
Roma, 27 settembre 2017 - Si è tenuta oggi davanti ai cancelli della Honeywell di Atessa in Val di Sangro, una grande manifestazione contro la...
Honeywell. Incontro al Mise sulla vertenza. Bentivogli (Fim Cisl): Honeywell. Incontro al Mise sulla vertenza. Bentivogli (Fim Cisl): "Stringere i tempi"
Roma, 18 ottobre 2017 -  "Non vogliamo dare alcun alibi all’azienda ma è inaccettabile che a fronte delle disponibilità messe in campo dal...
Metalmeccanici. Vertenza Honeywell:  Fim Cisl chiede prolungamento degli ammortizzatori sociali Metalmeccanici. Vertenza Honeywell: Fim Cisl chiede prolungamento degli ammortizzatori sociali
21 novembre 2017. La Fim Cisl, nell'incontro di oggi al ministero dello Sviluppo Economico, ha  precisato al Ministro Calenda la necessità, allo...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa