• Notizie
  • Comunicati stampa

Caporalato. Lettera di Fai Flai e Uila ai ministri Salvini e Centinaio: "Subito un incontro su degrado e sfruttamento"

Roma, 6 Giugno 2018 - Un incontro urgente per affrontare le problematiche del caporalato e dello sfruttamento dei lavoratori agricoli, la richiesta rivolta dalle federazioni di categoria Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil  in una lettera inviata al Ministro dell’Interno Matteo Salvini e al Ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio.

“Anche a seguito dei gravi fatti – riporta la lettera inviata dai tre Segretari generali Rota, Galli e Mantegazza – relativi all’uccisione del giovane lavoratore, regolarmente soggiornante in Italia, Sacko Soumaila, avvenuta il 3 giugno scorso in provincia di Vibo Valentia”, le organizzazioni chiedono l’incontro “per affrontare la situazione della tendopoli di San Ferdinando e più complessivamente sulle iniziative che il Governo intende perseguire per ridurre progressivamente tutte le situazioni di degrado e di sfruttamento di persone costrette a lavorare sotto il gioco dei caporali e di chi ad essi si rivolge”.
I sindacati sottolineano infine ai Ministri che “la preoccupazione è resa ancora più acuta dall’avvicinarsi in questi giorni delle campagne di raccolta in un contesto nel quale il tema accoglienza e integrazione dei lavoratori migranti, risorsa preziosa nei nostri campi ma purtroppo oggetto di sfruttamento e di ricatto, diventa ancora più urgente”.

 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa