• Notizie
  • Comunicati stampa

Caporalato. Lettera di Fai Flai e Uila ai ministri Salvini e Centinaio: "Subito un incontro su degrado e sfruttamento"

Roma, 6 Giugno 2018 - Un incontro urgente per affrontare le problematiche del caporalato e dello sfruttamento dei lavoratori agricoli, la richiesta rivolta dalle federazioni di categoria Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil  in una lettera inviata al Ministro dell’Interno Matteo Salvini e al Ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio.

“Anche a seguito dei gravi fatti – riporta la lettera inviata dai tre Segretari generali Rota, Galli e Mantegazza – relativi all’uccisione del giovane lavoratore, regolarmente soggiornante in Italia, Sacko Soumaila, avvenuta il 3 giugno scorso in provincia di Vibo Valentia”, le organizzazioni chiedono l’incontro “per affrontare la situazione della tendopoli di San Ferdinando e più complessivamente sulle iniziative che il Governo intende perseguire per ridurre progressivamente tutte le situazioni di degrado e di sfruttamento di persone costrette a lavorare sotto il gioco dei caporali e di chi ad essi si rivolge”.
I sindacati sottolineano infine ai Ministri che “la preoccupazione è resa ancora più acuta dall’avvicinarsi in questi giorni delle campagne di raccolta in un contesto nel quale il tema accoglienza e integrazione dei lavoratori migranti, risorsa preziosa nei nostri campi ma purtroppo oggetto di sfruttamento e di ricatto, diventa ancora più urgente”.

 

Stampa