• Notizie
  • Comunicati stampa

Farmaceutica. Un’altra storica impresa italiana passa in mani straniere. Recordati vende al fondo finanziario inglese CVC. Femca Cisl: "Subito un incontro"

Roma, 2 luglio 2018 - Un’altra storica impresa italiana passa in mani straniere. Questa volta, è la famiglia Recordati a cedere il controllo della società farmaceutica, che impiega circa 1.300 lavoratori in Italia, al fondo inglese di private equity CVC.

È amaro il commento di Nora Garofalo: “Da troppo tempo ormai assistiamo ad acquisizioni di importanti aziende italiane da parte di fondi finanziari stranieri, perlopiù americani e inglesi. - ha detto la Segretaria generale della Femca Cisl - Spesso lo scopo principale di queste acquisizioni è incrementare il valore dell'investimento per successivamente rivendere il pacchetto senza dare alcuna continuità produttiva e industriale, ma attuando processi di riorganizzazione che hanno finora avuto come unica conseguenza la riduzione dei livelli occupazionali”.

 Tra le cosiddette “multinazionali tascabili”, la Recordati negli ultimi anni ha avuto uno sviluppo importante, con una forte espansione dentro e fuori l’Europa, avvalendosi di una filiera tutta italiana, con sede e stabilimenti per la produzione farmaceutica a Milano, la preparazione dei principi attivi ad Aprilia (LT), e due linee di informazione scientifica ramificate su tutto il territorio nazionale.

 "Nei prossimi giorni chiederemo un incontro alla società Recordati - ha continuato la Garofalo - per conoscere i dettagli dell'operazione di cessione, il nuovo assetto della governance del gruppo, ma soprattutto i futuri piani industriali e i nuovi investimenti nelle attività produttive e nella ricerca, per scongiurare una possibile ulteriore grave perdita per il settore della farmaceutica in Italia”.

 

 

 

Stampa