• Notizie
  • Comunicati stampa

Agroalimentare. Fai Cisl: "Postiva apertura tavolo su caporalato"

Roma, 5 luglio 2018. Onofrio Rota, Segretario generale della Fai Cisl, anche a nome di tutta la federazione "accoglie positivamente quanto dichiarato dal Ministro Di Maio, esprimendo la volontà di istituire un tavolo di confronto sul caporalato. Già alla Conferenza dei Servizi della Cisl il Ministro mi aveva anticipato informalmente l'iniziativa e mi fa piacere che ora l'abbia confermata, però auspichiamo che questa volontà si traduca presto in un confronto con le parti sociali per attivarci tutti, ciascuno con i propri ruoli e responsabilità, nella stessa direzione, che è quella del lavoro dignitoso e della legalità. Ne abbiamo fortemente bisogno per fare un salto di qualità nel contrasto allo sfruttamento in agricoltura e per imprimere una svolta nell’applicazione della legge 199 in tutte le sue declinazioni”.
Così Onofrio Rota, Segretario generale della Fai Cisl, che aggiunge:
“C'è bisogno che si passi dalle parole ai fatti, non possiamo più permetterci tentennamenti né contraddizioni in quella che è una battaglia di civiltà. Per questo al tavolo interministeriale porteremo i dati che dimostrano il buon funzionamento della legge 199 sul piano repressivo, e insieme riporteremo alcune delle segnalazioni che stiamo ricevendo con la campagna Sos Caporalato della Fai Cisl. Sono estremamente significative di come questa piaga continui a colpire alle fondamenta la dignità delle persone e la concorrenza leale dei tanti imprenditori agricoli che operano con trasparenza e senso di responsabilità”.

Stampa