• Notizie
  • Comunicati stampa

Trasporti. Sindacati Taxi, ancora disastrosa la situazione del posteggio della stazione Termini

Roma, 5 luglio - “A più di due anni di distanza dall’insediamento della Giunta pentastellata, la situazione del posteggio taxi della stazione Termini resta disastrosa”. - È quanto dichiarano in una nota le segreterie romane di Fit-Cisl taxi, Uil Trasporti taxi, Ugl taxi,  Federtaxi Cisal e Ati taxi.

Proseguono le sigle sindacali: “Del tanto decantato progetto di ristrutturazione dell’area di sosta per le auto bianche, di fronte allo scalo ferroviario, un lavoro da centinaia di migliaia di euro, presentato alla categoria dal Presidente della Commissione Mobilità in una lontana riunione, ad oggi non vi è alcuna traccia”.
“La stazione Termini - prosegue la nota - resta un ricettacolo di situazioni di profondo degrado, dove i poveri utenti del servizio taxi, in fila per salire su un’auto bianca, sono vittime sacrificali di abusivi tradizionali, questuanti di varia natura, sempre pronti ad importunarli, nonché di un gruppuscolo di pseudo colleghi che nell’impunita totale, pur essendo dotati di un titolo legittimo, agiscono indisturbati da anni come veri e propri malfattori. 
L’amministrazione capitolina, nonostante lo scalo ferroviario della stazione Termini rappresenti una delle principali porte di accesso alla nostra città e più in generale all’intero paese, non riesce neanche ad istituire un presidio fisso di polizia urbana che, in quest’area praticamente abbandonata, possa rappresentare un barlume di legalità, attraverso l’esercizio di un ruolo di controllo e prevenzione 
Dispiace constatare - conclude la nota - come ogni giorno, alle migliaia di turisti e di viaggiatori in transito, a causa delle inefficienze di questa amministrazione, venga purtroppo offerta un immagine di profondo degrado della città”.

Stampa