• Notizie
  • Comunicati stampa

Banche. Assemblea Abi, "condivisibile" per Cisl e First "l’impostazione europeista ma attenti a non indebolire sistema bancario italiano"

Roma, 10 luglio 20 - “Esprimiamo apprezzamento per l’approccio dichiaratamente costruttivo con cui il presidente Antonio Patuelli ha voluto rilanciare la prossima stagione negoziale, non solo riconoscendo il valore del lavoro sin qui svolto con i sindacati, ma aprendo ad una ricostruzione del quadro normativo complessivo, all’interno di un futuro scenario economico e settoriale che riteniamo dovrà essere oggetto di analisi condivisa”. Lo dichiarano il segretario generale di First Cisl, Giulio Romani, ed il segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello, a commento dei lavori dell’Assemblea dell’Abi svoltasi oggi a Roma.

“È da condividere – proseguono Romani e Cuccello - anche l’impostazione europeista che, non solo guarda all’Unione con l’idea di proseguirne la funzione di stabilità economica e di pace, ma aggiunge la proposta di una riduzione della frammentazione regolamentare indotta dalle diverse legislazioni nazionali: occorre però prestare attenzione a che questa linea, condivisibile nei principi, non si trasformi in un ulteriore indebolimento per il sistema bancario italiano, per il quale la necessità di elasticità normativa, come ricordato dallo stesso Patuelli, è connessa alla diversa struttura dell’economia, delle imprese e del debito pubblico. È inoltre importante che qualunque sintesi normativa europea non confligga con le fondamentali prescrizioni costituzionali nazionali”.

“Contraddittori invece – concludono Romani e Cuccello - i pur apprezzabili richiami all’etica ed alle responsabilità morali del sistema bancario, non sempre adeguatamente presidiate in passato, e la discutibile interpretazione dell’articolo 41 della nostra Costituzione, quando il presidente Patuelli si sofferma a parlare di funzione sociale del profitto, anziché dell’impresa, rovesciando, di fatto l’ordine di priorità sancito dai costituenti. Non c’è dubbio infatti che l’unica funzione sociale realmente realizzabile attraverso il profitto sia quella di compiere, attraverso di esso, una redistribuzione delle ricchezze che gli attuali assetti proprietari del sistema, nonché le politiche di remunerazione praticate, tendono a escludere”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa