Puglia. Svimez, Cisl: "siamo preoccupati; fare squadra è la soluzione Favorire gli investimenti e ascoltare parti sociali e imprese"

Bari 8 novembre 2018 - “Senza crescita, investimenti e occupazione siamo condannati ad inseguire il centro nord del Paese e, conseguentemente, l’Europa”. La lettura del Rapporto Svimez appena presentato, allarma la Segretaria generale della Cisl Puglia che sottolinea quanto già da tempo ripete il sindacato: “manca una visione strategica dell’Italia nel suo insieme e, come ribadito nella piattaforma nazionale unitaria di Cgil Cisl Uil sulla manovra, sarebbe necessario fare squadra con il Governo, le imprese e le parti sociali, per favorire politiche per la crescita e la buona occupazione, a partire proprio dal Mezzogiorno. Lo stesso vale per la Puglia, navigare a vista e senza una rotta condivisa verso la crescita, non porta nulla di buono”. Secondo Fumarola sono gli investimenti “pubblici e privati i veri assenti del Sud, risorse fondamentali per recuperare, oltre al gap economico con il resto dell’Italia, anche il saldo negativo dell’occupazione giovanile che la Svimez ha definito dualismo generazionale. Bisogna mettere in pratica le parole del Presidente Mattarella sull’unità del Paese basato sulla coesione sociale”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa