Puglia. Vertenza Sanità e Welfare, parte la mobilitazione di Cgil Cisl e Uil Lecce: "Più risorse per garantire universalità prestazioni e centralità servizio pubblico"

Lecce, 4 dicembre 2018 - Prosegue senza sosta e con più determinazione la vertenza sui temi della sanità e del welfare pugliese. Anche a Lecce le segreterie territoriali di Cgil, Cisl e Uil, insieme con le segreterie di funzione pubblica e pensionati, sono pronte a scendere in piazza a tutela di tali fondamentali diritti. Una iniziativa di mobilitazione, con volantinaggio e presidio informativo, è stata programmata per le ore 9,30 di giovedì, 6 dicembre, presso il vecchio Vito Fazzi in Piazzetta Bottazzi,a Lecce. Una iniziativa che precede la grande mobilitazione regionale del 12 dicembre. "Cgil, Cisl e Uil Lecce  - spiegano i segretari Valentina Fragassi, Antonio Nicolì e Salvatore Giannetto - chiedono al governo regionale più risorse per garantire l’universalità delle prestazioni e la centralità del servizio pubblico. Anche in provincia di Lecce si rilevano molteplici criticità che pregiudicano la piena fruizione del diritto alle cure e l’accesso alle prestazioni sia di natura sociale che sanitaria. A partire dalla rete di emergenza urgenza e della medicina territoriale che necessita di una pronta attivazione dei Presidi Territoriali di Assistenza e di un rafforzamento dell’assistenza domiciliare integrata che, a conclusione del piano di finanziamento PAC, sta registrando un forte arretramento sull’intero territorio provinciale. Un deciso e decisivo intervento si rende necessario anche per l’abbattimento delle liste d’attesa, anche attraverso la regolamentazione della pratica libero-professionale del personale medico impegnato nella intra moenia ed extra moenia. Ciò al fine di garantire il possibile soddisfacimento delle richieste nei tempi fissati dai disciplinari, evitando il ricorso forzoso al privato con costi che risultano insostenibili per tante famiglie ed in particolare per quelle più fragili. In considerazione della rilevanza dei temi oggetto della mobilitazione CGIL CISL UIL di Lecce invitano la cittadinanza a partecipare al presidio per riconfermare che il diritto alla salute ed alle cure deve essere garantito a tutti ed in modo uniforme in tutto il Paese, così come previsto dalla Costituzione e dalla stessa Riforma sanitaria". 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa