Emilia Romagna. Un anno nuovo diverso, cattolici e mussulmani assieme alla mensa Caritas

Reggio Emilia 1 gennaio 2019 - Cattolici e mussulmani insieme per fare del bene, nel momento più significativo dell’anno per la nostra religione.
È successo giovedì 27 dicembre 2018 alla mensa Caritas di via Adua a Reggio Emilia, quando alcuni volontari reggiani di Anteas Reggio Emilia l’associazione di volontariato promossa dalla Cisl Emilia Centrale e Fnp, e il Centro di Ascolto di Fabbrico hanno prestato servizio con alcuni volontari e volontarie pakistani di fede musulmana.
L’iniziativa è stata promossa da Anika, ragazza pakistana che studia ingegneria elettronica a Modena, che ha direttamente contattato la comunità d’ascolto Caritas di Fabbrico per poter festeggiare il Natale con suoi famigliari e i volontari di Anteas.
“Gesù ci insegna l’altruismo, - scrive nella sua lettera di ringraziamento - ad aiutare e ad alleviare le sofferenze dei malati. Un insegnamento che dobbiamo tenere a mente per rafforzare il dialogo interreligioso”.
Un auspicio di un nuovo anno speciale anche perché durante la preghiera era presente anche l’Imam della loro comunità.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa