Toscana. Pistonina (Cisl): "Come fronteggiare effetti decreto Salvini"

Firenze, 7 Gennaio 2019 . “Ringrazio il sindaco per la sensibilità e l’appello che ci ha rivolto. Crediamo che il problema di cui stiamo discutendo stamani e questo tipo di approccio debba essere portato all’attenzione dell’intera Città Metropolitana.” Lo ha detto il segretario generale della Cisl di Firenze-Prato, Roberto Pistonina, intervenendo al tavolo convocato dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, con i sindacati e le associazioni del terzo settore e del volontariato, per valutare come fronteggiare gli effetti del Decreto Salvini, che nella sola provincia di Firenze potrebbe gettare in mezzo a una strada 900 migranti finora accolti nei centri.“Come organizzazioni sindacali – ha aggiunto Pistonina – siamo anche preoccupati e stiamo seguendo con attenzione la situazione dei lavoratori che operano nel settore sociale, che andranno incontro ad un futuro incerto come conseguenza di questo Decreto. Ci rendiamo al tempo stesso disponibili ad ascoltare gli appelli o le richieste di coinvolgimento che ci arriveranno dalle associazioni del terzo settore per facilitare l’inserimento lavorativo; su questo fronte ci adopereremo anche al fine di sensibilizzare le associazioni datoriali.”

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa