Lazio. Ama, Benedetti (Fit Cisl): “Lavoratori non siano capri espiatori di una situazione insostenibile”

Roma 9 gennaio 2019 - “E’ inaccettabile che i lavoratori di Ama diventino i capri espiatori di una situazione insostenibile: non è certo a causa loro che si è verificata l’attuale situazione di degrado a Roma. Non permetteremo che si punti il dito contro gli operatori per nascondere i problemi reali dell’azienda, ovvero l’assenza di un sistema impiantistico adeguato e in generale di una politica industriale sui rifiuti. Roma e Atene sono le uniche città europee a non averne una”.
E’ quanto dichiara Luigi Benedetti, Segretario Regionale responsabile del dipartimento Logistica, Viabilità e Ambiente della Fit-Cisl di Roma e Lazio, aggiungendo che “restiamo disponibili a incontri costruttivi sul futuro dell’azienda, ma vogliamo sottolineare che sarebbe assurdo minacciare di tagli in busta paga dei lavoratori che operano in condizioni di enorme difficoltà, facendo fronte a un organico insufficiente, e utilizzando mezzi vetusti e inidonei al servizio”.
“Alle difficoltà strutturali che affrontano i dipendenti – conclude il sindacalista – si aggiunge l’attuale situazione di emergenza dovuta al rogo del Tmb Salario e il recente avvio della digitalizzazione dei processi di gestione, che ha generato ulteriore caos. E’ impensabile che si possa alimentare la tensione intorno a lavoratori che stanno affrontando responsabilmente tutte queste difficoltà”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa