Emilia Romagna. Banche, Cisl: "Nuovo contratto nazionale lavoratori modenesi e reggiani credito cooperativo"

Modena 11 gennaio 2019 - Dopo cinque anni dalla scadenza e con un ritardo di due anni rispetto ai “cugini Abi”, è stato rinnovato il contratto nazionale per i lavoratori delle banche di credito cooperativo.
Ne dà notizia la First Cisl Emilia Centrale, che rappresenta due terzi dei 320 dipendenti modenesi e reggiani delle bcc.

"Siamo soddisfatti di questo rinnovo, che ci riconosce dal 1° gennaio un aumento di 85 euro mensili sulla figura media, senza nessuna penalizzazione economica, come prevedeva invece la proposta di FederCasse a settembre 2017 – spiega il segretario generale della First Cisl Emilia Centrale Leonello Boschiroli - Oltre alla parte economica, sono importanti anche altri capitoli del contratto, come la tutela della mobilità nella cessione individuale e collettiva dei contratti, e la conferma anche per il 2019 del sistema di calcolo per il premio di risultato, che dovrà essere rivisto dal 2020 tenendo conto dell’appartenenza a un gruppo e non alla federazione locale".
Nelle prossime settimane si svolgeranno a Modena e Reggio Emilia le assemblee del personale per la presentazione e approvazione dell’ipotesi di accordo.

Intanto la First Cisl sostiene che il nuovo contratto salvaguarda lo spirito mutualistico delle bcc. "Finalmente per i lavoratori del credito cooperativo c’è un contratto che mette un punto fermo nel travagliato percorso di riforma del sistema e accompagna l’avvio e l’affermarsi dei gruppi bancari in uno scenario nuovo per ogni singola bcc.
Avendo sancito la continuità del rapporto di lavoro – continua Boschiroli - nel caso di trasferimenti derivanti dalla riorganizzazione, auspichiamo che ora il confronto proceda speditamente nei gruppi che si sono costituiti per arrivare a un accordo quadro univoco anche sulla mobilità. Sarebbe l’occasione per riaffermare le caratteristiche solidaristiche del credito cooperativo con quello stesso spirito che – conclude il segretario generale della First Cisl Emilia Centrale - ci ha permesso di avviare, con questo contratto, un osservatorio nazionale permanente di confronto e dialogo tra parte datoriale e sindacale e di istituire la banca del tempo".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa